SE FOSSI TANGO

Titolo  – SE FOSSI TANGO                                                                                                      Autore  –   Donghi Giuseppe                                                                                             Tecnica  –  colori ad Olio su tela                                                                              Dimensioni –  cm 60 x 80

_DSC5569 - Copia

Se fossi Tango, probabilmente vorrei essere un Pittore per poterlo dipingere, dargli una forma, dei colori, un’immagine che mi faccia sognare.

Sognare … si sognare, bello sognare, ma se dovesse rimane solo un sogno è come se guardassi un mare senza le onde, un cielo senza colore, una notte senza la luna e le stelle.

Già … il mare … ricordo un giorno uggioso, camminavamo a piedi nudi in riva al mare, il vento ci accarezzava il volto, ci scompigliava i capelli, gli abiti leggeri ed estivi si muovevano come panni stesi ad asciugarsi.

_DSC5565 rid._DSC5685 rid.

Le onde con il loro movimento scandivano il tempo come se fosse uno spartito, i gabbiani facevano il coro volandoci intorno altalenanti come note musicali di bianco vestite.

_DSC5571 rid.

Corri mia cara … corri … ti raggiungerò, apri le braccia come fossero ali di farfalla, salta al ritmo delle onde, mi farò gabbiano, vento, onda, sole, luna e stelle, ti avvolgerò, ti prenderò per mano, correrò con te fin laggiù … e ci rotoleremo nella sabbia, ci rialzeremo e poi ancoro giù … a guardarci negli occhi, naso contro naso, bocca contro bocca … e poi, e poi non so se dipinsi l’opera più bella della mia vita o se fu un Tango, un ballo sconosciuto, inventato o forse dettato da sentimenti e ritmi scritti dentro di noi.

_DSC5564 - Copia rid.

Noi che dipingiamo la vita, che balliamo balli incredibili, che giochiamo in riva al mare, in cima alle montagne, che rotoliamo nella sabbia bagnata, che sappiamo volare come i gabbiani, asciugarci le lacrime strofinandoci il viso uno contro l’altro … ridere e gioire come bimbi che corrono tenendo tra le dita il filo che trattiene l’aquilone … come adulti che hanno ancora voglia di amare, di entusiasmarsi. di scoprire cosa ci sia oltre la curva … di inventarci la vita giorno dopo giorno.

Donghi Giuseppe.

Articolo Letto 10660 volte.

3 pensieri su “SE FOSSI TANGO

  1. “Se fossi Tango”: esprime ogni sfumatura della tua profonda sensibilità, creatività, conoscenza e rispetto per il “Mondo femminile”. Vibrazioni di luci e ombre fluttuano al ritmo delle note. L’espressione intensa dei volti parla di armonia, musica, sensualità e passionalità. I corpi si muovono con eleganza fusi in un’unica dimensione di complicità. Le pennellate di colore decise, ma morbide, conferiscono all’insieme fluidità e movimento, grazia e risolutezza, un abbandono emotivo per entrare in sintonia con l’atmosfera struggente di un Tango
    Complimenti Maestro….con stima ed affetto.
    Marisol

  2. Vi presento Giuseppe Donghi, un “poeta” davvero speciale perché i suoi strumenti non sono carta e penna ma tele e pennelli.
    Un artista notevole che io ho avuto la fortuna di conoscere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.