Alcune mie Fotografie

 Pubblicato in – FOTOGRAFIA –

In questa sezione dedicata alla FOTOGRAFIA ..  (una delle mie grandi passioni) pubblicherò fotografie di vario genere scattate un po’ ovunque .. in giro per l’Italia, quell’Italia che non va quasi mai nelle rubriche specializzate, paesini spersi in mezzo alla natura, particolari di vita quotidiana .. ma non disdegno denunciare anche le brutture compiute dalla mano spregiudicata dell’uomo .. sono sempre alla ricerca della luce che fa impazzire le macchine fotografiche, tagliente, radente, ma anche soffusa, il vociare nei vicoli, il movimento, il silenzio della notte e degli spazi immensi, molte foto sono eseguite sulle montagne camminando a piedi, arrampicandomi per cercare quella prospettiva, le nuvole, il tramonto fino a che tutto si spegne, perde colore e poi scendere al buio con le torce in mano … ma certo di aver catturato prima con gli occhi e la sensibilità artistica personale .. poi con la macchina fotografica  … tutto quel mondo che molti non vedranno mai se non in foto … ed allora ecco che la fotografia diventa Arte .. arte da guardare, sognare .. mostrare attimi di vita che appaiono all’istante e che sono irripetibili .. fotografie che portano in se la sensibilità, la poesia, il gusto, la bellezza, la quotidianità, e la straordinarietà …  catturate, immortalate da chi, dietro un obiettivo, un oggetto meccanico ha fissato quell’attimo, quei colori, quelle situazioni che rendono la foto viva come se fosse un racconto,  che può essere interpretato … perché non tutti siamo uguali e quindi per ognuno di noi il messaggio, può essere un altro .. o semplicemente piace, oppure no .. senza aver bisogno di spiegazioni. Perché l’Arte di qualsiasi espressione essa sia .. sovente non ha bisogno di nessuna spiegazione o racconto .. vive di se.

Donghi Giuseppe                                                        Clicca sulle foto per ingrandirle

 

Grigna . Valsassina Agosto 2011 copia copiaPanorama

Continua a leggere

Articolo Letto 2658 volte.

L’Arte e l’Artista

AutoreDonghi Giuseppe
Dimensioni –  Cm. 80×50
Tecnica –  Bozza in acrilico – Terminato con colori ad olio – Capelli in rilievo eseguiti con stucco sintetico e colle
Supporto Tela                                              Cliccare sulle immagini per ingrandirle

DSC_1536 (2) copia……. E dai … ti ho appesa alle pareti di casa ma non ci vuoi stare, ovunque mi giro incontro il tuo sguardo, ti ho messa nel mio studio, idem, entro e sei li che mi fissi e mi dici che ti senti abbandonata, vuoi uscire, guardare il mondo ed essere guardata.

Ho capito, cara la mia creatura .. ma non è che posso portarti sottobraccio ovunque vada … ti ho creata, abbiamo discusso molto mentre nascevi, mi hai chiesto di farti bella, intrigante, un po’ misteriosa, di non dipingerti soltanto con i colori, ma di donarti la parola, lo sguardo di chi vuol dire e sapere.

DSC_1536 (3) - Copia - Copia

DSC_1536 (2) - Copia - CopiaEccoti, ora tieni lo specchio e guardati …. dimmi, come potrò inventare un altro volto che sia ugualmente bello ed interessante come il tuo?

Ti ho esposta in una mostra fra tanti dipinti .. ti osservavo, guardavo e sentivo i commenti di coloro che si fermavano davanti a te, alcuni senza ritegno ti sfioravano come per capire se il colore fosse carnagione vera, guardavano i tuoi occhi, si spostavano a destra ed a sinistra per vedere se li osservavi nei loro movimenti … così ti ho vista annoiata, messa in vetrina mentre dicevano: … sembra vera, mi segue con lo sguardo.

Vero, tutto vero, ma ora cosa posso fare per uscire da questa situazione?

DSC_1536 (2) - CopiaTi ho creata per raccontare al mondo l’universo femminile, ti ho dipinta bella come una rosa, ti ho dato occhi per guardare, bocca per parlare …ed allora parla!!

Esci dalla tela, racconta di me, di te, parla di sentimenti, di amore, di cose frivole, parla della vita.

Sei un’opera d’arte … non rimanere rinchiusa nella cornice … scendi, cammina per le vie del mondo.

Ti prego, toglimi da questo pasticcio, non odiarmi se ti dico di fuggire dalla mia tavolozza, dammi la possibilità di dipingere altri volti, percorrere nuovi sentieri, raccontare e raccontarmi in altre storie scritte con pennelli e colori.

Vai … ciao, buon viaggio, tanto prima o poi incontrerai di nuovo il mio volto, la mia voce, il mio sguardo, i sentimenti, riflessi in altre mie opere.

Donghi Giuseppe

IMG_9569 - Copia (2)

———————————————————————————————————————

 

Articolo Letto 11107 volte.

Silenzio

Autore Donghi Giuseppe

Dimensioni – Cm. 50×80 – Tecnica Colori ad olio – SupportoTela


Silenzio per favore.
 Non sprecar parole .. e pensa.
 Come le mie amiche a fianco, sono nata dal pennello e dall’animo di un Maestro.
 
Certo ci ha fatte belle .. perché noi siamo belle.
 Stavo prendendo forma …. incominciavo a vedere il suo volto, i suoi occhi.
Lo guardavo, mi guardava, componeva tinte e le appoggiava su di me, pennellata dopo pennellata.
 Stavo partecipando alla sua invenzione, mi sentivo crescere come se fossi nuova vita.
 Guardavo il suo volto e vedevo il mio, ero bellissima …. aspettai così il momento in cui  aggiunse l’ultima luce sulle mie labbra … lo fermai rubandogli il pennello dalle mani, dal cuore, dal suo animo d’Artista.

Mi accorsi che non aveva dipinto me .. ma se stesso.
 Certo, non nelle sembianze ma nell’animo, nel suo modo d’essere.
Ora esisto, sono libera .. sono davanti a te .. parlami … ma ti raccomando, sottovoce e con garbo il Maestro non ama parlare di sé.

DSC_2551Dipinto e testo di Donghi Giuseppe

 

 

Articolo Letto 11503 volte.

Il gallo e la gallina

Autore – Donghi Giuseppe

Dimensioni – Cm. 80×80

Tecnica – Mista – Base acrilica – finito ad olio – con pennelli e spatola.

Supporto – Tela.

Il gallo disse alla gallina .. perché guardi da quella parte?

La gallina rispose .. perché non posso?

S s si si, certo che puoi .. ma non hai altro da fare?

 

Con te no .. rispose la gallina, sei li tutto tronfio, ringalluzzito e per di più sei pure geloso, sai badare solo a te stesso e mi tratti come le altre cento.

 

Insomma cosa vuoi .. rispose il gallo, la vita è questa, gira così da sempre, io sono il gallo e tu la gallina.

Beh rispose lei .. io sono una gallina .. e ne sono fiera … la vita sarà pure questa … tu resta con la tua grande cresta sopra la testa … prenditi pure tutte le altre, la vita sarà pure questa ….. ma ho deciso! Cambio, me ne vado.

Donghi Giuseppe

DSCN3650 copia

Articolo Letto 4953 volte.